Page Logo Page Logo
  1. Home
  2. Diventare globali
  3. Guida alle relazioni finanziarie e internazionali tra Italia e Brasile
Relazioni internazionali
Rytis Cekauskas 2020-3-17

Guida alle relazioni finanziarie e internazionali tra Italia e Brasile

Questo articolo è stato redatto in collaborazione con Western Union.

Nonostante gli oltre 9.000 chilometri che separano i due paesi, l’Italia e il Brasile godono di intense relazioni internazionali. Questi stretti legami derivano da secoli di migrazioni e scambi culturali. A partire dal XIX secolo, il Brasile ha attratto milioni di emigranti europei che hanno cambiato continente in cerca di una nuova vita. Dopo decenni di accoglienza di cittadini italiani, il Brasile ospita attualmente milioni di cittadini di origine italiana.

Negli ultimi anni, i modelli di migrazione si sono invertiti, con i brasiliani, molti dei quali muniti di cittadinanza italiana, che hanno deciso di trasferirsi nella terra dei propri avi. Con la circolazione regolare di persone e aziende tra Brasile e Italia, un flusso di denaro efficiente e affidabile tra i due paesi è diventato più importante che mai. Diamo uno sguardo alle relazioni finanziarie tra le due nazioni e al modo in cui i migranti di oggi possono usufruire di vantaggi finanziari grazie agli stretti legami tra Italia e Brasile.

Una storia di migrazioni

Secondo SciELO, le strette relazioni internazionali tra Italia e Brasile sono iniziate attorno al 1870, quando il Brasile decise di promuovere l’emigrazione degli italiani offrendo loro il viaggio gratuito. Il Brasile era alla ricerca di lavoratori nelle aree rurali, soprattutto nelle piantagioni di caffè degli stati meridionali come San Paolo e Santa Catarina.

Secondo l’Instituto Brasileiro de Geografia e Estatistica, inizialmente i migranti venivano dalle regioni settentrionali come il Veneto, ma molti provenivano anche da regioni come la Lombardia, la Calabria e la Campania. Tra il 1870 e il 1930, tra 2 e 3 milioni di europei sono emigrati in Brasile, molti dei quali italiani, secondo il Migration Policy Institute.

Con il passare del tempo, i flussi migratori dall’Italia sono iniziati a diminuire, di pari passo con il miglioramento delle condizioni di vita nel paese nel corso del XX secolo. Con un numero molto elevato di brasiliani che possono chiedere la cittadinanza italiana, l’Italia è diventata una destinazione naturale per i brasiliani, sia per turismo che per lavoro. Secondo Tuttitalia, ci sono attualmente più di 50.000 brasiliani residenti in Italia. Da uno studio recente è emerso che nel 2017 i brasiliani sono stati il terzo gruppo più numeroso a ottenere il passaporto in Italia, il “paese più generoso in Europa per il rilascio di nuovi passaporti”, secondo Il Sole 24.

Circolazione fiorente di persone e merci

Con legami così stretti e con relazioni internazionali che interessano milioni di famiglie in Italia e in Brasile, la circolazione di persone, denaro e merci tra i due paesi è un aspetto molto importante. I due paesi fanno parte del gruppo G20 dei paesi industrializzati e i dati sugli scambi commerciali pubblicati da infoMercatiEsteri mostrano che, nel 2018, l’Italia ha importato dal Brasile beni per € 3,5 miliardi (dodicesimo principale paese di origine), mentre il Brasile ha importato dall’Italia beni per € 4,5 miliardi (settimo principale paese di origine).

Con il passare del tempo, inoltre, gli accordi sulla cittadinanza e le normative hanno migliorato le relazioni finanziarie tra Italia e Brasile. Nel 1960, ad esempio, è stata promulgata una legge che prevedeva condizioni favorevoli per il trasferimento dei cittadini brasiliani in Italia, mentre nel 1979 è stato introdotto un accordo per prevenire la doppia imposizione dei migranti in entrambi i paesi, come ricorda il Ministério da Economia. Con questi accordi internazionali in vigore e la possibilità per le aziende e le famiglie di trasferire facilmente denaro tra i due paesi, le persone che emigrano da una nazione all’altra dispongono di tutte le agevolazioni possibili per raggiungere il successo finanziario.

Economia globale per tutti

La storia dei flussi migratori e degli scambi commerciali e finanziari tra l’Italia e il Brasile ha consentito ai due paesi, e ai rispettivi migranti, di stringere forti legami finanziari. In effetti, le relazioni tra i due paesi sono molto affiatate e, grazie all’app Western Union®, i migranti possono trarre vantaggio da uno scenario del genere. Molti brasiliani residenti in Italia hanno aziende, familiari o obblighi di altro tipo nel proprio paese e desiderano disporre di strumenti affidabili per inviare regolarmente denaro a casa. I servizi di trasferimento di denaro di Western Union ti consentono di inviare denaro in Brasile in maniera rapida. I tuoi partner commerciali e i tuoi familiari possono ritirare il denaro in contanti in una delle migliaia di agenzie sparse nel territorio brasiliano. Inoltre, puoi impostare pagamenti saltuari o ricorrenti da versare direttamente su un conto bancario. Sebbene le tendenze economiche globali possano sembrare distanti dalla vita di tutti i giorni, le strette relazioni tra Brasile e Italia e i servizi di trasferimento di denaro rapidi e affidabili possono aiutarti a gestire le tue finanze e a restare in contatto con le persone care nel tuo paese di origine, qualunque esso sia.

be_ixf;ym_202004 d_04; ct_50